La ventilazione meccanica controllata ( Parte 1 )

 
 Perchè la ventilazione meccanica controllata VMC
Oggi a causa delle iper coibentazioni, nelle nuove costruzioni e nelle ristrutturazioni ci troviamo davanti al paradosso, che il risparmio energetico va a discapito della qualità dell'aria. 
Cosa succede
Per qualità dell'aria si intende, il giusto apporto di ossigeno, il  corretto ricambio e il controllo di tutti i patogeni che arrecano danni alle vie respiratorie come muffe, polveri e batteri. Dove prima il giusto ricambio d'aria era garantito da spifferi di porte e finestre, oggi ciò non avviene. Si formano invece condense che non possono essere eliminate in tempi adeguati e una maggiore concentrazione di anidride carbonica.
Di conseguenza nei punti più freddi della casa, come gli angoli dei muri o dove sono più presenti i ponti termicicome in prossimità di travi e pilastri, avremo un accumulo di spore che nel tempo andranno a creare delle muffe. Spesso il fenomeno non è evidente a vista, ma è comunque presente nei muri. Nel giro di poco tempo sarà necessario un trattamento anti muffe, che comunque non risolverà il problema alla radice.  
Come si risolve
Per evitare di respirare aria insalubre e inutili costi,  andiamo a cercare la principale causa del fenomeno condense e muffe. Queste si creano con i vapori generati in casa  dall' uso di docce, vasche da bagno e piani cottura, spesso anche da abiti stesi in casa. E' opportuno, innanzi tutto adottare delle sane abitudini, cercando di usare in cucina le cappe di estrazione in maniera corretta e aprire le finestre per i singoli bagni. Si può  sopratutto prevenire la comparsa del problema con sistemi meccanici di estrazione d'aria chiamati VMC, ventilazione meccanica controllata.       
 
Clicca qui per sapere il giusto dimensionamento e i costi